Intonaco di calce naturale

scopri Artimestieri

I più venduti

Prodotti visti

Intonaco In Calce e Cocciopesto Giallo avorio - Sacco Da 25 Kg.

EB01

Nuovo prodotto

Antica ricetta di intonaco in calce e cocciopesto confezionato in sacco a tre scomparti dove sono contenuti:
Grassello di calce stagionato 12 mesi
Sabbia di fiume di colore chiaro polvere di cocciopesto rosso
La silice presente nell'argilla cotta a basse temperature si lega con la calce creando silicati di calcio che aumentano la resistenza meccanica dell'intonaco.

Maggiori dettagli

60 Articoli

PRODOTTO DISPONIBILE

6,50 € Iva incl.

-15%

Invece di 7,65 € Iva incl.

Dettagli

INTONACO AL COCCIOPESTO GIALLO AVORIO

La malta per intonaco di calce e cocciopesto è un prodotto genuino composto di soli componenti naturali .
L'intonaco di calce e cocciopesto è idoneo sia per gli interni che per gli esterni, conferisce salubrità agli ambienti per la struttura macroporosa traspirante.
L'intonaco di calce e cocciopesto ha una buona elasticità e aderisce ottimamente ai supporti.

PERCHE UNIRE LA CALCE E LA POLVERE DI COCCIOPESTO?

Se i Romani con Vitruvio** nel -De architectura- sono stati i primi a scrivere delle qualità sorprendenti di durezza e resistenza all'acqua che raggiunge l'impasto di calce e cocciopesto, sembra però che già i Fenici e gli Israeliti usassero impasti simili di calce, polveri pozzolaniche e cocciopesto, per approfondire l'argomento potete leggere l'interessante articolo di Mario Collepardi.
Se in origine si usava la terra pozzolanica in quanto naturale polvere di terra cotta, oggi si usano polveri di terre cotte artificialmente, come la polvere di cocciopesto contenuta nella confezione.
La silice presente nella polvere di cocciopesto, si combina con la calce formando silicato di calcio che aumenta la resistenza dell intonaco mantenendo una struttura macroporosa che garantisce la traspirabilità dell'intonaco.
Con l'aggiunta di pozzolana o cocciopesto, il grassello di calce aerea acquista così durezza e resistenza all'azione degli agenti esterni.

MALTA INTONACO AL COCCIOPESTO GIALLO AVORIO

E' una malta umida predosata composta da grassello di calce forte naturale stagionata a lungo, sabbia selezionata e polvere di cocciopesto ottenuto dalla cottura e macinazione di argilla cotta a temperatura a basse temperature tra i 900 e i 1000°C, il tutto contenuto in diversi comparti del sacchetto.
Mescolando i componenti dei tre scomparti si avvia il processo chimico naturale di indurimento dell' impasto, la malta di calce indurisce anche grazie all assorbimento dell'anidride carbonica presente nell'aria avviando il processo di ricarbonatazione della calce. La buona aderenza ai supporti e la lenta presa riduce il pericolo di formazione delle cavillature.
Per saperne di più sulle qualità bioedili della calce puoi visitare il sito FORUM DELLA CALCE

CAMPI DI IMPIEGO

Ottimo per realizzare intonaci per interni ed esterni. La malta alla calce e cocciopesto miscelata con aggiunta di acqua può essere applicata a mano o a macchina, la colorazione naturale rende esteticamente gradevole l'intonaco senza dover applicare finiture o pitture ulteriori.
L'ottima permeabilità al vapore offre anche una buona funzione deumidificante. La genuinità e semplicità della ricetta rende tale malta-intonaco adatta alle vecchie murature come alla realizzazione di nuovi intonaci.

CONFEZIONE

Sacchetti di politene a più scomparti da 25 kg in bancali da 1500 kg (60 sacchi)

CONSERVAZIONE

18 mesi in confezione integra, anche all'aperto.
Teme il gelo a causa della presenza dell'acqua nel grassello di calce.

MODO DI UTILIZZO COME INTONACO

Versare tutto il contenuto del sacchetto in un impastatrice ad asse orizzontale o in una betoniera aggiungendo l'acqua necessaria. Per la miscelazione manuale con la frusta elettrica si consiglia di mettere nel secchiello prima 1 -2 litri di acqua, il contenuto del sacchetto e solo alla fine l'acqua necessaria per arrivare alla consistenza voluta.
L intonaco è applicabile a mano o a macchina. I vecchi supporti eterogenei od irregolari vanno prima regolarizzati utilizzando il medesimo intonaco. I muri devono essere stabili, puliti e inumiditi prima dell'applicazione.
Si consiglia uno spessore massimo di 2 cm per ripresa. Su murature umide si consiglia di applicare spessori di almeno 3-4 cm dato che un buon spessore di intonaco macroporoso conferirà maggiore capacità di smaltimento di umidità della parete.
Si deve poi evitare di ricoprire l'intonaco di calce e cocciopesto con pitture o rivestimenti sintetici impermeabilizzanti in quanto impedirebbero il processo di ricarbonatazione della calce.
L'intonaco alla calce e cocciopesto ha un coefficiente di permeabilità al vapore µ < 10,5

RESA COME INTONACO

Consumo per centimetro di spessore: 17,8 Kg. di malta al cocciopesto per mq di intonaco
Con 10 qli di malta si realizzano 56 mq di intonaco al cocciopesto.
Considerando di realizzare mediamente uno spessore di 1.5 cm, serve circa un sacco al mq.

FINITURA DELLA SUPERFICIE

- Rustica: con spugnatura di un secondo strato di intonaco eseguito fresco su fresco;
- Spatolata: con passaggio di spatola liscia di un secondo strato fresco su fresco.
- Civile: con successiva applicazione di intonachino di calce a granulometria media.
- Liscia: con l applicazione di intonachino di calce a granulometria fine
- Eventuale coloritura con pitture a calce e colori naturali

COME INTONACHINO

Rispettando alcune condizioni, l'intonaco di calce al cocciopesto si può anche usare come strato di finitura con spessore minimo di 5/7mm.
Applicare l'intonaco di calce al cocciopesto come finitura solo su supefici assorbenti e sufficientemente rustiche come ad esempio può essere un intonaco in malta bastarda calce-cemento se fratazzato rustico non troppo liscio.
Per comprovare la capacità di assorbimento del supporto, bagnate la superficie e osservate il grado di assorbimento: se la superficie rimane facilmente bagnata significa che assorbe e che l'intonachino si può applicare, se al contrario l'acqua scivola via e non bagna la parete sarà necessario asportare lo strato impermeabile prima di applicare l'intonaco di calce al cocciopesto.
E' bene effettuare comunque una prova prima di procedere all'intera lavorazione.

RESA COME INTONACHINO

Consumo per centimetro di spessore: circa 10 Kg. di malta al cocciopesto per mq di superficie
Con 10 qli di malta si realizzano circa 100 mq di intonachino al cocciopesto.

**Marco Vitruvio Pollione nel suo libro, De Architectura scrive: «esiste una specie di polvere chiamata -pozzolana- che per natura possiede qualità straordinarie. Si trova nella Baia di Napoli e nelle terre circostanti il Vesuvio. Questa polvere, mescolata con calce e sabbia rende la muratura talmente stabile che questa indurisce non solo negli edifici normali, ma anche sotto l'acqua»

Leggi tutte le domande e le risposte su questo prodotto

Scrivi una domanda o un commento

Intonaco In Calce e Cocciopesto Giallo avorio - Sacco Da 25 Kg.

Intonaco In Calce e Cocciopesto Giallo avorio - Sacco Da 25 Kg.

Antica ricetta di intonaco in calce e cocciopesto confezionato in sacco a tre scomparti dove sono contenuti:
Grassello di calce stagionato 12 mesi
Sabbia di fiume di colore chiaro polvere di cocciopesto rosso
La silice presente nell'argilla cotta a basse temperature si lega con la calce creando silicati di calcio che aumentano la resistenza meccanica dell'intonaco.

Accessori

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche: